Treville – Tra le rose al ritmo del cuore

“Tra le rose al ritmo del cuore” è il titolo della proposta del Comune di Treville targata 2018 e ispirata al senso dell’accoglienza che il panoramico borgo monferrino saprà esprimere con questa serie di iniziative che si terranno domenica 10 giugno nell’ambito della rassegna Riso & Rose in Monferrato. Questo piccolo paese che domina dal cuore delle colline, attentamente curato e abbellito nel corso degli ultimi suoi 15 anni di vita e  sempre straordinariamente attivo dal punto di vista culturale e sociale, non ha perso neppure questa volta l’occasione di coniugare bellezza e sensibilità artistica oltre che umana ospitando come evento clou della giornata il gruppo “Rhythm Society”, formazione diretta dal musicista Chicco Accornero nata da un progetto educativo rivolto ad utenti diversamente abili ospiti del Centro Diurno Albero in Fiore di Casale che suoneranno svariati strumenti a percussione;  a loro si unirà il gruppo italo-africano “Rhitmes sans Frontieres” formato da studenti ospiti a Casale e provenienti da Mali, Costa d’Avorio, Togo e Senegal. Per l’esibizione è inoltre prevista la speciale partecipazione di due giovanissimi allievi del Soliva: il trevillese Pietro Ansaldi e l’ozzanese Emanuele Achino. Ma se questo è l’evento che più farà “battere il cuore” di Treville, l’edizione di quest’anno di Riso e Rose offre molto di più nell’intento di incontrare gusti e interessi diversi se pur accomunati dalla passione per il Monferrato e i suoi panorami. Dalle ore 10 nel cortiletto di Casa Devasini la Biblioteca Comunale G. Spina presenta “Libri in  Bancarella; sempre alle ore 10 si inaugura nel Salone Comunale di Casa Devasini la mostra fotografica a cura del Circolo Culturale Piero Ravasenga “Scatti in bianco e nero” di autori vari dal 1920 agli anni ’50, mostra che ha avuto molto successo già alla sua prima uscita lo scorso aprile all’interno del Castello del Monferrato di Casale apprezzata per alcune inedite immagini che dalla guerra d’Africa portano agli anni che vanno dall’avvento del fascismo alla seconda guerra mondiale a Casale fino ai giorni della Liberazione con le sfilate di partigiani tra le vie cittadine per restituire, con alcune bellissime immagini, la ripresa della vita in città accostate a momenti di vita contadina vissuti proprio a Treville. Gli scatti sono stati prestati per la mostra da alcune famiglie trevillesi, altre fanno parte degli archivi di Idro Grignolio, Giuseppe Marotto ed Edoardo Tirone. Contemporaneamente apriranno in questa giornata due punti espositivi di grande interesse: la permanente del maestro Mario Surbone al primo piano di Casa Devasini e la collettiva delle opere di Noemi Zani, Paolo Lenti e Giovanni Maccapani nella chiesetta di San Giacomo. Saranno inoltre aperti, sempre a partire dalle 10 e con partenza dal chiosco di “Mondo” di fronte alla Biblioteca Comunale, gli infernot trevillesi. Alle 11 la Terrazza delle Rose ospiterà un intrattenimento musicale con il maestro Andrea dell’Associazione Cetra.  Dalle 10,30 fino alle 18 (sul piazzale della Chiesa di Sant’Ambrogio) alla scoperta dello yoga e alle 11,45 in piazza Surbone premiazione del concorso indetto dal Comune di Treville “Balconi, terrazzi e davanzali fioriti 2018”. Nel pomeriggio, alle 15 presso il B&B Villa Mimma, Stage di karate con Fabio Beltrame. Alle 15,45 l’atteso appuntamento, nel Salone Comunale di Casa Devasini, con la presentazione dei nuovi racconti di Paolo Testa (direttore della Biblioteca di Treville) “I ‘casi’ del Brigadiere”, in cui l’autore presenta il personaggio del bonario brigadiere monferrino Agenore Antelmi che, nella piccola stazione dei carabinieri di un paesino della nostra campagna, scopre, a modo suo, piccoli misteri che però spesso turbano la pace dei semplici abitanti del luogo, il tutto condito da un ironico riferimento ai tanti personaggi di commissari, marescialli, ispettori di cui pullulano i gialli contemporanei. Al termine una copia dei racconti di Testa freschi di stampa sarà distribuita gratuitamente ai presenti. E infine alle 17 Rhythm Society sulla Terrazza delle Rose. Tutte le esposizioni resteranno aperte fino alle 19. Durante l’intera giornata saranno a disposizione le prove di pedalata assistita con Colle-Bike che consentiranno escursioni panoramiche molto particolari, il battesimo della sella con pony e giro in carrozza a cura dell’ ”Agricola Godino” di Ozzano, bancarelle di prodotti tipici e artigianali sparse per tutto il centro di Treville, laboratori per bambini (e non) di rose di gomma, degustazione di nocciole. Insomma davvero ognuno potrà trovare il battito del cuore che più gli appartiene in una Treville dove “accoglienza” diventa la parola chiave di tutta la giornata.

Monfrà Jazz Fest Finissage della Mostra di Pietro Domenico Olivero Memorie e tradizioni del vigneto Treville Tra le rose al ritmo del cuore Pietro Domenico Olivero pittore di corte Monferrato CULT: il nuovo canale live che promuove il territorio del Monferrato Il Monferrato degli Infernot tra i componenti del sito riconosciuto patrimonio dell’umanità dal comitato UNESCO FIERA del TARTUFO a Moncalvo Il Bue Grasso di Carrù e Moncalvo protagonista dell’inverno monferrino