Al via la collaborazione con il Blue Shield International

IFLA -- IFLA, the Blue Shield, and UNESCO

 

Dopo un lungo periodo di scambi informali di comunicazioni e informazioni tra il nostro Centro e il Segretariato Internazionale del BSI presso la Newcastle University (UNESCO Chair), scambi che hanno coinvolto anche la Fondazione VERIPA e le Università di Venezia Ca’ Foscari (CESTUDIR) e Bologna-Sede di Ravenna (Dipartimento BC), siamo arrivati ai primi risultati concreti e di grande prospettiva:

  1. nel corso della riunione del Board BSI che si è svolta ai primi di maggio 2020 in forma telematica, è stato valutato il progetto preliminare di “MANUALE DI BOLOGNA” (Manuale Civile sulla salvaguardia sin dal tempo di pace del Patrimonio culturale a rischio, predisposto da Giuseppe Maino, Valentina Sabucco e Daniele Oro, con la collaborazione di tutto il gruppo di lavoro del neocostituito Osservatorio “STEP2” con sede a Bologna presso il CNR-ISAC. La valutazione definitiva è stata rinviata a un prossimo meeting in attesa di approfondimenti del progetto che saranno concordati con la responsabile del Segretariato prof. Emma Cunliffe;
  2. la principale opportunità di collaborazione tra le nostre Digital Libraries potrebbe riguardare la condivisione di banche dati e archivi digitali, da rendere fruibili attraverso una piattaforma condivisa che potrebbe essere realizzata presso il sito del CNR, proprio in funzione del lavoro di realizzazione del Manuale di Bologna; nel frattempo il nostro Centro ha già messo a disposizione del BSI International atti e documenti digitalizzati della fase costitutiva del ANCBS, istituzione che è nata a Torino nel 2004 in occasione del primo Blue Shield Meeting, e la cui documentazione è conservata presso il nostro Centro;
  3. la Web Marathon lanciata in occasione del 66° anniversario della Convenzione dell’Aja del 1954 ha visto l’attiva partecipazione della pagina Facebook del Blue Shield che ha rilanciato i nostri post e ne ha creati di propri, citando sempre il Maniscalco Center e creando l’hashtah #1954HCWebMarathon; visto l’ottimo risultato dell’evento (oltre 12.000 visualizzazioni e contatti) non si esclude che si possa ripetere l’anno prossimo magari con un più diretto e formale coinvolgimento del BSI e di altre Organizzazioni collegate;
  4. Infine, grazie all’adesione al nostro network del Centro di Documentazione della Benedicta, che aderisce formalmente all’AIB Piemonte – Sezione regionale dell’Organizzazione dei bibliotecari italiani che fanno capo all’IFLA, le nostre attività scientifiche sono ufficialmente collegate dal 2019 al tavolo di formazione e aggiornamento dell’AIB con specifico riferimento alla sicurezza e al Progetto Blue Shield; tale iniziativa è stata presentata ufficialmente al pubblico in occasione del Salone del Libro 2019, con un Workshop realizzato in collaborazione con MAB Piemonte.

LA PAGINA FACEBOOK DEL BSI